Archivi annuali: 2016

Home/2016
10 Mar 2016

La compagnia teatrale di impegno civile “La diritta via”

Di |2020-12-30T12:16:04+01:0010 Marzo 2016|2021 – L’anno di Dante|0 Commenti

La compagnia di teatro civile "La diritta via" è nata nell'agosto del 2016 ed ha cessato la sua attività alla fine del 2018. Essa prendeva nome dal primo spettacolo, ispirato all’universalità di Dante, dedicato alla salvaguardia dei diritti umani e dei principi costituzionali, condito qua e là con alcuni frammenti di traduzioni in varie lingue del Poema dantesco [...]

13 Feb 2016

Il Friuli e la Divina Commedia

Di |2020-04-01T17:22:04+02:0013 Febbraio 2016|2021 – L’anno di Dante|0 Commenti

Dante si riferisce ai friulani chiamandoli “Aquilegienses” in quanto la città di Aquileia era nella sua epoca il centro politico, religioso e culturale della regione. Grazie probabilmente a quell’ambiente culturale, la fortuna della Divina Commedia in Friuli fu quasi immediata, tanto che la più antica biblioteca friulana, la “Guarneriana” di San Daniele, custodisce uno dei più antichi codici miniati del poema. Inoltre, la lingua friulana vanta più traduzioni dell’opera tra cui due complete e in terza rima. [...]

6 Feb 2016

FRIULANO – Aurelio Venuti

Di |2020-04-01T17:22:38+02:006 Febbraio 2016|Le voci di Ulisse|0 Commenti

Aurelio Venuti Aurelio Venuti è nato a Reana del Rojale (Udine) nel 1945; si è laureato in Lettere ed ha insegnato per quarant'anni nelle scuole del Friuli. Fin dagli anni del liceo ha elaborato un sistema molto personale di lettura dei classici, consistente nella traduzione dei testi in altre lingue conosciute, rispettando metri e stilemi degli originali. In questo modo ha letto i lirici greci, i poemi omerici, i poeti latini, riscrivendoli in versi latini, italiani o friulani. In seguito è approdato alla [...]

3 Feb 2016

Premessa (russo)

Di |2020-04-01T17:22:48+02:003 Febbraio 2016|Russo|0 Commenti

Dante non poteva che avere un’idea molto sommaria della lontana Russia, che ai tempi suoi era dominata dai mongoli di Gengis Khan, o meglio dai suoi successori, dato che il grande sovrano era morto una quarantina di anni prima che Dante nascesse. Ma qualche cognizione meno imprecisa Dante doveva averla almeno della regione della Crimea e del fiume Don, anticamente detto Tanai, dato che con quell’area avevano intensi rapporti commerciali le repubbliche marinare, specialmente Venezia e Genova. Al di là di queste pur sempre vaghe [...]

26 Gen 2016

Il canto XXVI del Purgatorio in napoletano

Di |2020-04-01T17:22:58+02:0026 Gennaio 2016|Approfondimenti|0 Commenti

PURGATORIO – Canto ventiseiesimo Traduzione in napoletano di Matilde Pierro Donnarumma 1 E cammenanno uno arèto a ll’ato, Vriggilio spisso, spisso cunzigliava: « Guagliò’, è meglio ca staie aparato ». 4 ‘O sole ‘a spalla destra me vasava e allummenanno ‘o cielo a ll’occidente a cilestrino ianco‘o pitturava. 7 Pe ‘nterra l’ombra mia era apparente e abbastaie sulo chistu fatto ca se ‘mpurtàino ‘e me tutte sti gente. 10 E chesta fuie ‘a fine c’a ‘nu tratto sentette dì’ pe ‘mmiéz’a stu calore: «Chisto ‘e [...]