Archivi mensili: Dicembre 2012

Home/2012/Dicembre
25 Dic 2012

Premessa (norvegese)

Di |2019-12-11T22:03:15+01:0025 Dicembre 2012|Norvegese|0 Commenti

Håkon V Magnussøn All’epoca di Dante in Italia non si avevano notizie molto precise sulla Norvegia.  Dante la cita una volta sola nella Divina Commedia, là dove include tra i cattivi sovrani cristiani d’Europa il re che ne occupa il trono ai tempi suoi:  re Acone V, ovvero Håkon V Magnussøn, che regnò sulla Norvegia dal 1299 al 1319. Dante non precisa in nessun modo le malefatte che attribuisce a re Acone, ma sta di fatto che  il sovrano norvegese è uno dei [...]

25 Dic 2012

Premessa (napoletano)

Di |2019-12-11T22:03:15+01:0025 Dicembre 2012|Napoletano|0 Commenti

Nel De Vulgari Eloquentia Dante non si è soffermato in modo specifico sul volgare di Napoli, del quale forse aveva una conoscenza insufficiente, ma si è limitato a citarlo insieme con il volgare di Gaeta come esempio di differenziazione linguistica marcata tra città pur molto vicine tra loro, inserendolo poi nella più ampia zona linguistica meridionale che egli chiama Apulia. [1] Del resto, non sembra che Napoli, i suoi monumenti e le sue ricchezze culturali fossero molto presenti nei pensieri di Dante. Si direbbe anzi [...]

24 Dic 2012

Premessa (ungherese)

Di |2019-12-11T22:03:16+01:0024 Dicembre 2012|Ungherese|0 Commenti

Quando Dante Alighieri e Carlo Martello d'Angiò si incontrarono a Firenze e divennero amici correva l'anno 1294. Dante aveva 29 anni mentre il giovane principe, figlio del re di Napoli Carlo II e di Maria Árpád d'Ungheria, ne aveva 23 ed era allora re d'Ungheria, ancorché solo di nome e non di fatto. Gli antefatti dell'incontro di Carlo Martello con Dante sono un po' complicati e risalgono a dieci anni prima quando, nel 1284, durante la guerra dei Vespri Siciliani, suo padre Carlo II fu [...]

24 Dic 2012

Premessa (sardo)

Di |2019-12-11T22:03:19+01:0024 Dicembre 2012|Sardo|0 Commenti

Ai tempi di Dante la Sardegna era divisa in quattro regni autonomi, chiamati “Giudicati”:  Logudoro e Gallura nella parte nord dell’isola e, nella parte sud, Arborea e Cagliari. A quell’epoca i Giudicati sardi, che già nell’undicesimo secolo avevano stretto alleanza con Genova e Pisa per respingere i tentativi di conquista dell’isola da parte degli arabi, mantenevano intensi rapporti con le due repubbliche marinare.  Il Giudicato di Gallura, in particolare, dal sec. XII era sotto l'influenza incontrastata di Pisa e, dai primi del XIII, era retaggio [...]