Ancient map of today's Kerala

Fra tutte le lingue nazionali della Unione Indiana, la prima in cui sia stata tradotta in versi la Divina Commedia – nel 2001 per opera di Kilimanoor Ramakantan – è stata la lingua malayalam, una delle lingue dravidiche del grande paese asiatico.  Il malayalam, parlato da circa 33 milioni di persone, è la lingua nazionale dello stato del Kerala, lo stato indiano che vanta il tasso di alfabetizzazione più elevato del paese (90%), situato lungo la costa occidentale della punta meridionale della penisola indiana.

Si veda anche la premessa alla categoria “Indiane (lingue)”, articolo “La Divina Commedia e le lingue dell’India”, cliccando qui.

In quell’articolo sono riportati (in originale e nella versione inglese di Bickersteth) i versi 28-39 del canto XIV dell’Inferno, nei quali il poeta descrive il sabbione infuocato dove sono puniti i violenti contro Dio, sottoposti a una continua pioggia di fuoco. Nel fare questa descrizione Dante cita l’India.

Riportiamo quindi gli stessi versi tradotti nella lingua malayalam da Kilimanoor Ramakantan, riproducendo qui sotto la pagina che li comprende: