Olga Maieron è nata a Paluzza (Udine) nel 1958 e, dopo il diploma di Liceo classico conseguito a Udine, si è laureata all’Università di Trieste in lettere classiche nel 1984 con una tesi in Paleografia greca.  Nello stesso anno ha conseguito anche il diploma in  archivistica, paleografia e diplomatica all’Archivio di Stato di Trieste.  E’ docente di ruolo di greco e latino al liceo classico Stellini di Udine dal 1989.

Per sette anni è stata supervisore di tirocinio presso la Scuola di Specializzazione per l’insegnamento secondario (SSIS) dell’Università di Udine.  Presso la stessa Università ha ottenuto un master in problemi specifici dell’apprendimento.  Inoltre ha curato le parti didattiche di un testo di letteratura latina per i licei e ha recentemente pubblicato, con il professor Albarea dell’Università di Udine, un articolo riguardante Seneca e la didattica.

Si è occupata per molti anni di trascrizioni di documenti riguardanti i processi contro Ebrei e Giudaizzanti in un team dell’università di Udine.  Appassionata di studi greci e di filosofia e poesia greco-latina, segue l’organizzazione dei corsi di greco moderno in collaborazione con la Fondazione di cultura greca di Trieste.

Non dimentica le sue radici linguistiche friulane, in particolare nella variante parlata tra i monti della Carnia:  è inserita nell’elenco dei docenti di friulano della regione Friuli Venezia Giulia, ha curato edizioni di racconti in friulano, e ha partecipato alla lettura “continuata” della Bibbia in friulano, evento del 2010, organizzando un gruppo di lettori del liceo classico dove insegna.

——-

Olga Maieron ha prestato la sua voce a Francesca da Rimini e ha letto i relativi versi (88-142) nella traduzione in friulano di Domenico Zannier.
Per ascoltare questa lettura, cliccate qui sotto:

Per leggere i versi mentre si ascolta la lettura, cliccare qui e azionare il collegamento audio dalla pagina del testo.

——-

Carnia. La conca di Tolmezzo dal monte Zoncolan