Nereo Zeper è l’autore della recente traduzione in dialetto triestino in terza rima della Divina Commedia, pubblicata da lui nel 1999, e ha cortesemente accettato di leggere lui stesso i versi di Ulisse nella sua traduzione del canto XXVI dell’Inferno. Nereo Zeper ha iniziato a lavorare presso la Sede Rai (Radio Televisione Italiana) di Trieste nel 1977 come assistente alla regia. Nel 1990 è passato alla mansione di regista e ha diretto una serie di radiodrammi.  Frattanto, dedicandosi ad alcune trasmissioni televisive in dialetto, ha avuto modo di approfondire la conoscenza del vernacolo triestino….

Per continuare la lettura, accedendo alla pagina web di Nereo Zeper, cliccare qui.

Per leggere l’articolo introduttivo sul tema Dante e Trieste, cliccare qui.

Per ascoltare la voce di Nereo Zeper che legge la sua traduzione in triestino dei versi di Ulisse, riportati in questa pagina, cliccare qui sotto.

Versi di Ulisse tradotti in triestino da Nereo Zeper
Inferno, Canto XXVI, 90-142