Adesso c’è un comitato per valorizzare
il treno di Dante da Ravenna a Firenze, via Faenza

È stato presentato questa mattina nella cornice dei chiostri francescani il comitato “gli amici della Faentina – il treno di Dante”, che si è costituito oggi (domenica 9 settembre), per rilanciare i territori attraversati dalla linea ferroviaria che collega Ravenna e Firenze, le due città d’arte legate a Dante.

L’obiettivo è quello di potenziare la linea ferroviaria “la Faentina” allo scopo di valorizzare sotto il profilo turistico i luoghi dell’Appennino Tosco-Romagnolo con i suoi borghi e le sue comunità, accomunati da interessanti attrattive fra storia, gastronomia e natura.

«L’idea – ha spiegato il sindaco di Brisighella Davide Missiroli – è molto semplice: la creazione di un comitato, un’unione di intenti aperto a tutte le persone per rilanciare il collegamento ferroviario da Firenze a Ravenna, sviluppando le potenzialità delle strette relazioni tra la Toscana e la Romagna, un ritorno al futuro del viaggio fatto da Dante Alighieri, in “fuga”».

«Due città, Ravenna e Firenze – ha continuato Missiroli – tra le più importanti del mondo collegate dal treno (e da un’altra capitale della cultura come Faenza). Una linea, la faentina, di una bellezza monumentale e paesaggistica straordinaria che attraversa l’Appennino Tosco-Romagnolo con i suoi borghi e con tutta la sua cultura».

[…]

9 settembre 2012