——

In una società in cui, anche per le passioni, lo spazio ideale di interscambio sembra essere la “realtà virtuale”, ripercorrere tempi, terre e culture diverse, tentare di comprendere se i valori che il mito di Francesca rappresenta hanno ancora significato, non vuol essere un erudito esercizio accademico e di archeologia di sentimenti. Sarà una preziosa occasione per discutere, per riflettere e per tentare risposte a una domanda, esplicita o implicita, che il mito di Francesca continua a proporre: amore, libertà, bellezza e rispetto della vita sono, ai tempi d’oggi, valori per cui è necessario combattere? Sono, per le società contemporanee, traguardi raggiunti oppure obiettivi ancora lontani?

La decima edizione delle Giornate, all’insegna del Romanticismo, non solo italiano, si collegherà alle istituzioni culturali milanesi che, nel 2018 e nel 2019, saranno impegnate sullo stesso tema. Dedicherà ampio spazio anche al problema sociale del quale Francesca da Rimini è una delle rappresentazioni più emblematiche: la violenza di genere, piaga sociale che miete ogni giorno, a tutte le latitudini, innumerevoli vittime.

——