Bertran de Born

La lingua occitana, o lingua d’Oc, è una lingua neolatina parlata in un’area specifica del sud-Europa chiamata Occitania, grossolanamente identificata con la Francia meridionale, ma comprendente anche una stretta fascia territoriale del Piemonte lungo il confine con La Francia. Essa fu la celebre lingua usata dalla poesia trobadorica di cultura provenzale, sorta intorno all’XI secolo e che fu fiorente in epoca medievale. Dante nutriva una grande ammirazione per i trovatori occitani, tanto che ad uno di essi egli ha addirittura concesso il privilegio unico di esprimersi nella sua lingua, appunto la lingua d’Oc, quando l’ha incontrato nella settima cornice del Purgatorio…

— continua —

Arnaut Daniel