Lingue e Dialetti

Home/Lingue e Dialetti

In quante lingue e dialetti è tradotta la Divina Commedia? Il progetto Dante Poliglotta le raccoglie, con immagini, dovizia di particolari, informazioni su edizioni ed autori.

6 Set 2013

Premessa (ucraino)

Di |2019-12-11T22:26:28+01:006 Settembre 2013|Ucraino|0 Commenti

La prima traduzione in ucraino della Divina Commedia, limitatamente ai primi dieci canti dell'Inferno, apparve tra il 1892 e il 1896 sulle pagine della rivista Pravda di Leopoli (ucraino L’viv, russo L'vov), a firma del poeta e drammaturgo Volodymyr Samiylenko (1864-1925). Una versione del solo Inferno, dovuta a Petro Karmanskij (1878-1956), traduttore anche del Foscolo e del Carducci, e a Maxim Rilskij (1895-1964), il maggior poeta ucraino del Novecento, apparve a Kiev nel 1956.  Oggi il pubblico ucraino dispone di una traduzione completa della Divina [...]

6 Set 2013

Premessa (estone)

Di |2019-12-11T22:26:29+01:006 Settembre 2013|Estone|0 Commenti

I primi saggi di traduzione della Divina Commedia in estone – una lingua ugro-finnica imparentata con il finlandese – si devono al poeta e italianista Villem Grünthal-Ridala (1885-1942), che pubblicò nel 1911 una versione del primo canto dell’Inferno, e al poeta e critico letterario Johannes Semper (1892-1970), il quale pubblicò nel 1939 una versione del terzo canto della stessa cantica.  Una traduzione completa, sia pure del solo Inferno, è stata pubblicata solo nel 2011 e la si deve al poeta Harald Rajamets (1924-2007), traduttore anche [...]